Il Massaggio Ritmico secondo Ita Wegman Corso di formazione triennale


Periodo

attualmente non attivo

Sede

Da definire

Durata

Corso di formazione triennale

Esami

Sono previsti elaborati scritti e la compilazione di schede di valutazione.

Il Massaggio Ritmico secondo Ita Wegman

Corso di formazione triennale

Il vero massaggio curativo, come in genere il curare, è un’arte e non una tecnica, anche se, naturalmente, la padronanza di una tecnica specifica ne costituisce una base, come in ogni arte” (Liberamente tradotto dall’introduzione a Rhythmische Massage di Margarethe Hauschka) Il Massaggio Ritmico è un intervento generale sull’organismo. Fu sviluppato dalla dottoressa Ita Wegman, seguendo i fondamenti della medicina antroposofica. La dottoressa Margarethe Hauschka, sua assistente, ne approfondì la metodica, dedicandosi allo studio delle prese e all’elaborazione delle forme. Ricchezza e specificità delle forme, vitalità dell’elemento ritmico: il ritmo è ciò che eleva l’elemento fisico materiale dalla pesantezza, permette ai tessuti di aprirsi e di respirare in profondità e ai liquidi di fluire. Il contatto della mano, l’elemento calore, la cura delle prese e del contatto aiutano a portare calore vitale e a sviluppare, nel paziente, una percezione consapevole della propria superficie corporea. Rapporto dell’uomo con il mondo della natura. I processi del mondo vegetale sono correlati con quelli dell’organismo umano. Nel Massaggio Ritmico si utilizzano oli che esprimono l’essenza calorica della pianta concentrata nel seme

Contenuti

Fondamenti di antropologia alla luce dell’antroposofia
Costituzioni e temperamenti.
L’uomo come essere tripartito.
I quattro arti costitutivi: il corpo fisico;
il corpo delle forze formatrici;
l’anima dell’uomo tra spirito e materia;
l’Io e la sua organizzazione nel corpo umano.
Ritmi e metamorfosi del regno vegetale e piante medicinali.
Fisiopatologia degli organi.
La biografia: ritmi e crisi dell’uomo in divenire.
Patologia.
Etica professionale.

Attività propedeutiche

Esercitazioni alla manualità: uso delle mani; percezione del contatto.
Esercitazioni artistiche: euritmia, pittura, disegno.
Esercitazioni per la pratica professionale: apprendimento delle forme e della qualità; percezione di sé nello spazio.

La pratica del Massaggio Ritmico

La manualità.
Le forme.
Le prese.
La metamorfosi della qualità.
Indicazione e applicazioni.

La didattica

Conferenze, lezioni teoriche, dimostrazioni,
attività propedeutiche, esercitazioni pratiche del massaggio,
elaborazioni scritte su temi specifici e su casi in forma biografico narrativa.
L’articolazione del corso nei tre anni consente un percorso
di maturazione ed elaborazione personale degli elementi appresi,
trasferiti nella propria pratica professionale.
Per conseguire l’Attestato finale, oltre alla frequenza dei tre anni di corso,
è necessario completare ogni anno i lavori scritti,
compilare le schede sui casi e presentare una tesi finale
su di un argomento concordato e il trattamento di un caso

Impegno complessivo orario nel triennio

Parte teorica 240 ore
Parte pratica 270 ore
Attività propedeutiche 105 ore
Totale 615 ore

Chi può iscriversi al corso

Professioni sanitarie.

Obblighi di frequenza e lavori scritti

La frequenza è obbligatoria e non sono ammesse assenze
superiori al 20 per cento del monte ore totale per anno.

Sono previsti elaborati scritti e la compilazione di schede di valutazione.

I passaggi al secondo e al terzo anno sono condizionati alla valutazione del lavoro svolto.

ATTUALMENTE IL CORSO NON E' ATTIVO